fbpx

Ristrutturare casa e risparmio energetico: come?

4.5
02
Quando si ristruttura casa è giusto ottimizzare le risorse tenendo conto non solo delle spese attuali ma anche di quelle future. Ristrutturare casa infatti permette di migliorare notevolmente il risparmio energetico dell’abitazione riducendo sensibilmente i futuri costi in bolletta.

L’efficientamento energetico si realizza con un miglioramento significativo della conservazione dell’energia tra le mura domestiche. Per far questo la scelta migliore è quella di isolare il più possibile l’ambiente di casa rispetto all’esterno: in questo modo si evitano inutili sprechi di energia e la bolletta diventa più leggera.

I lavori volti a migliorare il risparmio energetico dell’abitazione consentono di usufruire dell’ecobonus attraverso il quale è possibile detrarre dalle tasse i costi sostenuti per la ristrutturazione, risultando così ancora più convenienti.

Sicuramente una delle prime cose su cui lavorare per favorire il risparmio energetico è l’involucro edilizio dell’abitazione e cioè la parte della casa a contatto con l’esterno. Isolando l’edificio da un punto di vista termico si evitano possibili dispersioni di calore.

Sono possibili diversi interventi. Tra questi possiamo citare l’applicazione di pannelli isolanti prefabbricati che formano il cosiddetto“cappotto termico”sulle pareti esterne dell’edificio.

Esistono anche pannelli termoisolanti, indicati soprattutto per i condomini perchéconsentono di coibentare le superfici che confinano con locali privi di riscaldamento, come le cantine o i vani scala.

Un’altra alternativa è la facciata ventilata. Si tratta di pareti perimetrali che vengono distanziate dal muro in modo tale da formare un’intercapedine d’aria che crea un effetto chiamato camino naturale.

Gli interventi succitati sono interventi “radicali” ma è comunque possibile optare per opere meno invasive. Un’idea potrebbe essere l’utilizzo dell’intonaco termoisolante che aiuta a migliorare l’isolamento delle pareti.

Comunque, anche se ne non si ha la possibilità di ristrutturare casa o di acquistarne una nuova, è sempre possibile con dei piccoli accorgimenti, migliorare l’isolamento nella propria abitazione.

Per esempio installare un termostato a zone aiuta a tenere maggiormente sotto controllo i consumi perchépermette di impostare la temperatura delle varie stanze di casa.

Anche cambiare gli infissi potrebbe essere d’aiuto. Alcune abitazioni datate hanno ancora infissi a un solo vetro che disperdono molto calore: sostituire questi infissi con nuovi modelli a doppio o triplo vetro permette di trattenere il calore all’interno.

Infine è giusto ricordare che il risparmio energetico non fa bene solo al nostro portafogli ma anche e soprattuto all’ambiente e quindi dovremmo fare sempre il possibile per evitare gli sprechi, di qualsiasi natura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *