fbpx

Sottotetto, è possibile recuperarlo?

4.7
03

Molte abitazioni dispongono di un sottotetto, ossia di un ambiente secondario posto immediatamente al di sotto del tetto dell’abitazione stessa. Generalmente si tratta di ambienti poco sfruttati in quanto privi di abitabilità.

Tuttavia è possibile, se si soddisfano alcuni requisiti, recuperare e quindi rendere abitabile il sottotetto.

Prima di tutto è giusto specificare che questi requisiti sono decisi in maniera autonoma dalle singole regioni italiane e quindi è necessario informarsi in merito all’altezza minima permessa, il rapporto aeroilluminante e la volumetria.

Tra questi parametri sicuramente il rapporto aeroilluminante è decisivo per poter ottenere l’abitabilità perché prende in considerazione l’illuminazione e la ventilazione all’interno del sottotetto. Si tratta del rapporto che intercorre tra le superfici delle finestre e della pavimentazione.

Generalmente si dice che per ogni 16mq di area calpestatile debba esserci 1mq di finestre.

Alcune regioni danno la possibilità di effettuare dei lavori che modifichino strutturalmente il sottotetto affinché sia possibile soddisfare i criteri stabiliti.

Anche se ogni regione ha dei regolamenti diversi possiamo comunque dire che in media l’altezza richiesta si aggira attorno ai 2,4 metri. Comunque molto dipende anche dall’uso a cui si vuole destinare il sottotetto: un bagno per esempio potrebbe richiedere un altezza minore rispetto ad altri ambienti.

Possiamo quindi affermare che in linea di massima è possibile recuperare il sottotetto e renderlo abitabile, sempre seguendo le direttive regionali. Sicuramente la cosa migliore da fare, prima di pianificare qualsiasi intervento nel proprio sottotetto, è quella di rivolgersi in via preventiva all’ufficio tecnico del proprio comune e verificare il piano regolatore vigente.

Il piano regolatore è uno strumento urbanistico che stabilisce l’attività edificatoria sul territorio del Comune che va sempre consultato in casi simili.

Infine è giusto ricordare che sottotetto non è sinonimo di mansarda. Infatti, benché fondamentalmente si tratti di ambienti posti allo stesso livello dello stabile, la mansarda è la superficie del sottotetto che è stata resa abitabile.

Non è quindi insolito che le mansarde vengano venduti come vere e proprie unità abitative, quali effettivamente sono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *